Termina 1-1 il big match della quinta giornata di campionato. I rossazzurri vengono raggiunti all’85’ da Cormio sull’1-1, dopo aver trovato il vantaggio con Marretti ed aver disputato gran parte della ripresa in superiorità numerica.

Sportillo deve fare a meno di Rescio (infortunato) e recupera Schirinzi in campionato, rientrato al termine dei due turni di squalifica, ma manda in campo Marretti sulla sinistra, nei cinque di centrocampo: a destra Stranieri, con Quarta, D’Arcante e Zaminga al centro. La gara è combattuta ed equilibrata sin dai primi minuti di gioco e si protrae sugli stessi ritmi per gran parte della prima frazione, con i padroni di casa pericolosi in due circostanze su palla inattiva. I rossazzurri si fanno avanti con buone trame di gioco e intorno alla mezz’ora è Caputo a cercare il gol con una conclusione al volo, dal limite, senza inquadrare lo specchio. Poco dopo è Marretti a tentar fortuna con una conclusione di prima intenzione che sorvola la traversa, su una respinta corta dei padroni di casa, ma negli ultimi secondi del primo tempo, una seconda conclusione va a bersaglio: azione di gioco in fotocopia, ma questa volta la conclusione con il mancino dell’esterno fa centro, portando in vantaggio il Casarano nel recupero.

Nella ripresa, l’ex Di Rito sfiora subito il gol del pari con un gran colpo di testa, su traversone dalla destra, che si stampa sul palo. Scampato il pericolo, la gara sembra indirizzarsi in favore delle Serpi dopo una manciata di minuti, al 51′: Caputo viene fermato in contropiede da Colella che, già ammonito, lascia i propri compagni in inferiorità numerica. Piarulli prova a dare la carica ai suoi, prima di lasciare il posto a D’Addato, con una serpentina conclusa da un mancino debole, a lato. Sul capovolgimento di fronte è ancora Caputo il protagonista, ma l’esito è simile al proprio avversario, con una conclusione debole che Leuci blocca senza particolari patemi. Pochi minuti più tardi, però, l’estremo difensore di Scaringella riesce a bloccare una punizione dello stesso Caputo in due tempi, aiutato dalla deviazione della parte interna della traversa. Quando la vittoria sembra essere ormai in tasca, arriva la beffa per Sportillo e la sua truppa: a cinque dalla fine, Cormio viene dimenticato dalla retroguardia rossazzurra ed insacca, con il piattone destro, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. L’1-1 nel finale è una doccia gelata per il Casarano, che aveva assaporato, probabilmente con largo anticipo, il successo: dal pareggio al triplice fischio la gara non ha più nulla da raccontare, con le Serpi che tornano a subire gol dopo tre gare di fila, tra campionato e coppa, e dovranno prepararsi ad un’altra trasferta impegnativa in casa dell’Omnia Bitonto.

Tabellino

Corato-Casarano Calcio 1–1 (85′ Cormio; 47’ Marretti)

Corato: Leuci, Belluoccio, Zingrillo, Cormio, Colangione, Asselti (75′ Colucci), Iacobone, Colella, Di Rito (62′ Cotello), Zotti, Piarulli (62′ D’Addato).
A disposizione: Casella, Zinetti, Burdo, Di Molfetta.
Allenatore: Giuseppe Scaringella.

Casarano Calcio: Montagnolo, Tardo, Marretti (65′ Stringano), Zaminga, Vergori, Casalino, Stranieri (65′ Schirinzi), D’Arcante, Pignataro (75′ Lorusso), Quarta (33′ Lenoci – 87′ Portaccio), Caputo.
A disposizione:
 Mezzi, Presicce.
Allenatore: Pietro Sportillo.

Ammoniti: Iacobone (COR); Casalino (CAS).
Espulsi: al 51′ Colella (per doppia ammonizione).

Angoli: 3-2.
Recupero: ‘2 pt, 4’ st.

Arbitro: sig. Lopez di Bari.
Assistenti: Cataneo di Foggia e Miccoli di Brindisi.

 

Responsabile Comunicazione
Lorenzo Errico

I commenti sono chiusi.